Salerno - San Pietro a corte - Hypogeum

The complex of S. Peter Court is presented as a case
of layered architecture, the monument is composed
of three separate buildings: the church superior
"Arechi Chapel", a vast underground environment
"Hypogeum" and the bell tower.The environment
hypogean (underground) of San Pietro a coute was
based on a frigidarium middle-age Imperial.
The frigidarium, end-first century begins second
century, was part of a large thermal structure ,
which was probably abandoned due to a flood, in the
fourth century. The thermal structure were used
again in the fifth century by a brotherhood of
Christians that the church and used as a cemetery.
The Hypogeum is divided into two compartments of
three brick pillars; present in masonry perimetral
residue of ancient mosaics. At -7.60 m, there is a
large paved with flint dating Roman but reused
age Lombard. The second hypogean environment,
at -6.45 m, is resolved with in a rectangular apse.
In these environments were housed in tanks, which
are still the remains, which suggest a spa room of
the Roman period. The frescoes are numerous: the
first is placed on one of the faces of the central
pillar of the environment, and represents the
Madonna Enthroned with Child in her arms,
accompanied by a Santa. The Virgin is seated on a
throne articulated and white decorated with beads
and geometric elements. Madonna holds her hand
with a right cross and left holding the resting to the
Son. To the right of the group are the four
characters: S. St. James and perhaps Peter and
two bishops.


For the geographic location - See Map

For more details see the caption under
the photos.

Tutti i diritti riservati Rights reserved © 2014
ottimizzato - optimized 1280 x 768

Riprodurre le foto senza permnesso è proibito.
Reproduction of the photos without
permission is strictly prohibited.
Photography and content: Vincenzo Avagliano
Creation by Vincenzo Avagliano 2014


Salerno - San Pietro a corte - ambiente Ipogeo

Il complesso di S. Pietro a Corte si presenta come un caso di architettura stratificata; il monumento si
compone di tre distinti edifici: la chiesa superiore " Cappella di Arechi ", un vasto ambiente sotterraneo "
Ipogeo " ed il campanile. L'ambiente ipogeo (sotterraneo) di San Pietro a corte venne fondata su un
frigidarium d'età medio- imperiale. Il frigidarium, di fine I inizio II secolo, faceva parte di una struttura
termale di vaste dimensioni, che venne abbandonata probabilmente a causa di un'alluvione, nel IV secolo.
Le terme vennero riutilizzate nel V secolo da una confraternita di cristiani che le adibirono a chiesa e
cimitero. L'Ipogeo è diviso in due scomparti da tre pilastri in mattoni; presenta nella muratura
perimetrale residui di antichi mosaici. A quota -7,60 m vi è un lastricato di grossi selci databili all'età
romana, ma riutilizzati in età longobarda. Il secondo ambiente ipogeo, a quota -6,45 m, si risolve in
un'aula con abside rettangolare. In questi ambienti erano alloggiate delle vasche, di cui sono ancora
visibili i resti, che fanno pensare a una sala termale di epoca romana. Gli affreschi sono numerosi: il
primo è quello posto su una delle facce del pilastro centrale dell'ambiente, e rappresenta la Madonna
in trono col Bambino in braccio, affiancata da una Santa. La Vergine è seduta su di un trono articolato
e decorato con perline bianche ed elementi geometrici. La Madonna regge con la mano destra una
croce astile e tiene la sinistra poggiata al Figlio.A destra del gruppo sono rappresentati i quattro
personaggi: S. Giacomo e forse S. Pietro e due vescovi.


Per la posizione geografica, vedi la mappa

Per maggiori informazioni vedi la didascalia sotto le foto.